Guida

L’isola di Miyajima è un luogo sacro, sormontato dal Monte Misen; alla sua base, poco distante dal tempio Daisho-in e dal santuario di Itsukushima, sorge un bel parco chiamato Momijidani (letteralmente valle degli aceri) conosciuto in tutto il Giappone per essere uno dei luoghi più belli e suggestivi dove ammirare le foglie rosse autunnali degli alberi di acero, i Momiji per l’appunto.

Il parco è attraversato dalle rive dell’omonimo fiume e gli oltre 200 aceri che lo popolano furono piantati nel periodo Edo; per attraversare il fiume è presente un classico ponte di color rosso vermiglio, sempre pieno di turisti, ma da dove si può godere al meglio dei colori autunnali; ogni angolazione è ottima per scattare bellissime foto.

Se non riuscite a visitarlo nel pieno del periodo autunnale, merita in ogni caso una passeggiata ed un po’ di contemplazione anche in estate ed in primavera; nel primo caso potrete godere delle foglie verdi degli aceri, mentre nel secondo si potranno ammirare gli alberi di ciliegio in fiore, anch’essi fenomenali.

Al suo interno si trova anche uno dei ryokan più affascinanti di tutta l’isola, l’Iwaso Ryokan, costruito da Iwakuniya Sobei che si occupò anche di edificare alcune case da tè lungo l’area che il fiume Momijidani. Gli interni sono di nuova costruzione, ma l’esterno rispecchia appieno il classico stile giapponese; oltre ad una vista meravigliosa sul parco, all’interno sono presenti sia una onsen pubblica che alcune private, interne alle stanze; inoltre, siccome per arrivarci con le valigie il percorso non è dei più veloci, viene offerto agli ospiti un servizio di navetta gratuito porto-ryokan e viceversa. Ovviamente il prezzo non è per tutte le tasche, ma vi assicuro che rimarrete a bocca aperta.

Il parco è anche il punto di arrivo, o di partenza, per alcune passeggiate ed escursione che potete fare tra gli alberi e le foreste del Monte Misen. Il primo, quello più lungo, è il sentiero Uguisu che vi permette di partire dal piccolo porto dell’isola e di raggiungere la fermata della funivia, percorrendo poco meno di 2 km lungo una piccola strada asfaltata (dove di tanto in tanto passa qualche auto) dove, di tanto in tanto, è possibile trovare vari daini che si rilassano e mangiano.

Ci sono poi tre percorsi un po’ più impegnativi, che vi permettono di arrivare sulla cima del monte: il percorso Momiji, lungo circa 700 metri ed il più ripido e faticoso dei tre, da cui è possibile ammirare la pagoda a 5 piani, il santuario di Itsukushima e il Senjyokaku tutti insieme dall’alto; il percorso Asebi, lungo anch’esso circa 700 metri che parte dal santuario Omoto; ed il percorso Daisho-in, il più facile dei tre e forse con le migliori viste panoramiche di Miyajima. Indicativamente, per ognuno dei tre sentieri, sono necessarie poco meno di 2 ore per percorrerli.

 

Mappa, come arrivarci

Momijidani è raggiungibile in circa 15 minuti partendo dal santuario di Itsukushima, 20 minuti partendo dal porto e passando sempre per il santuario ed in circa 1 ora e mezza percorrendo il sentiero Uguisu (e fermandosi di tanto in tanto a giocare con i cervi 🙂 ).

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Sempre aperto tutto l’anno.

Orari
Non ci sono orari di chiusura, il parco è sempre accessibile.

Costi
Completamente gratuito.

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato