Guida

Il Tempio Daisho-in è un meraviglioso complesso Buddhista sull’isola di Miyajima, alla base del Monte Misen. Forse meno conosciuto del Santuario Itsukushima, ma a mio avviso di pari bellezza, e soprattutto di grande valore per il Buddhismo Shingon (quello praticato da Kobo Daishi, il fondatore della comunità religiosa del Koyasan).

In tutta l’area del tempio sono presenti una grande quantità di oggetti religiosi, statue e sale. Il cancello principale di accesso è chiamato Porta di Niomon e presenta ai suoi lati due statue Nio, a protezione contro il male e a garantire la filosofia buddhista in terra. Subito dietro troviamo una scalinata che porta alla parte centrale del tempio; lungo tutta la salita troverete una serie di circa 600 Scritture di Dai-hannyakyo (fatele ruotare mentre salite e scendete, vi porterà una grande fortuna). Subito prima di arrivare alla piazza centrale, sulla sinistra, potete scorgere una grande campana. Provate a suonarla una volta facendo poi un’offerta. Adiacente alle scale, subito dopo l’ingresso Niomon, trovate anche un altro percorso; lungo questo sono posizionate 500 statue di Rakan (i discepoli di Buddha), ognuna con un’espressione diversa. Vi consiglio vivamente di visitare entrambi i percorsi, entrambi portano al piazzale principale del tempio.

Una volta arrivati in cima, iniziate a visitare i vari edifici che compongono il tempio (potete anche bere gratuitamente del thè freddo offerto dai monaci, ma mi raccomando non è all you can drink…). La Maniden Hall (la principale sala di preghiera) è preceduta da una piccola scalinata, anch’essa con una serie di “ruote di preghiera” (girarle tutte equivale a inviare benedizioni come se si fosse letto un intero volume del Hannya-Shinkyon); qui le preghiere vengono accompagnate da un tamburo taiko (in filo-diffusione) con cerimonie giornaliere. La Hakkaku Manpuku Hall, invece, è una struttura ottagonale, al centro di un piccolo stagno, in cui sono disposte le sette divinità della fortuna di Miyajima.

Sono poi presenti altre sale, un gigantesco mandala di sabbia e tante statue e sculture (Kannon, Fudo Miyo-o, Fudo, Yakushi Nyorai, Jizo, etc…), ma forse la sala più affascinante, e quella che mi è piaciuta di più, è la Grotta di Henjokutsu; una grotta poco visibile, abbastanza buia ma illuminata in modo soffuso da una serie di lanterne appese al soffitto, al cui interno sono disposte 88 icone buddiste che simboleggiano i templi del tragitto di pellegrinaggio dell’isola di Shikoku. I fedeli credono che visitando la grotta e seguendo il percorso lungo le icone, avranno le stesse benedizioni di coloro che fanno il vero pellegrinaggio in tutti i templi del percorso.

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo : 739-0524 Hiroshima-ken, Hatsukaichi-shi, Miyajimachō, 210

Il Tempio Daisho-in è raggiungibile a piedi in 5 minuti partendo dal Santuario di Itsukushima o in 15 minuti, sempre a piedi, partendo dal terminal dei traghetti.

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Sempre aperto

Orari
Il tempio è aperto dalle 08:00 alle 17:00

Costi
L’accesso al tempio è completamente gratuito

Sito ufficiale in giapponese
http://www.galilei.ne.jp/daisyoin/

 

Galleria fotografica

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato