Guida

Il tempio Rinnoji è uno dei templi facenti parte del Patrimonio Mondiale UNESCO della città di Nikko ed è anche il primo che si incontra una volta passati di fianco al ponte Shinkyo. Questo è considerato il tempio più importante di Nikko in quanto è stato il primo tempio buddista ad essere stato fondato in quest’area, a opera del monaco Shodo Shonin, intorno alla seconda metà del 700 d.C.

Sembra che Shodo Shonin, dopo aver attraversato il fiume Daiya e scalato le montagne di Nikko quando queste erano ancora un luogo isolato e privo di abitanti, fondò un tempio chiamato Shihonryuji, un luogo dove vivere e pregare da eremita. Negli anni successivi il tempio, composto oramai da diversi edifici sparsi su un’area molto ampia, prese il nome di Rinno-ji.

Da quel momento iniziarono ad essere costruiti anche altri templi nell’area di Nikko e la stessa fu visitata da altri monaci buddisti, tra cui Kōbō Daishi e Jikaku Daishi; quest’ultimo costruì la sala principale del Rinnoji, la Sanbutsudo, che a sua volta fu ricostruita dallo shogun Tokugawa Iemitsu nel 1645.

Sanbutsudo significa Sala dei tre Buddha; infatti al suo interno sono custodite tre grandi, e secondo me bellissime, statue in legno dorato che rappresentano Senju Kannon (il Buddha dalle mille braccia), il Buddha Amida e Batou Kannon (il Buddha con la testa di cavallo). Queste rappresentano le manifestazioni buddiste delle divinità shintoiste (kami) delle tre montagne di Nikko (sembra quasi un gioco di parole).

Di fronte al tempio, attraversato l’ampio parcheggio, è possibile visitare il giardino in stile giapponese Shoyoen, costruito all’inizio del periodo Edo e progettato per essere una riproduzione del lago Biwa. Al centro è presente un grande laghetto con carpe e ponti, e nei dintorni una pagoda ed una piccola casa del tè; vista la grande quantità di alberi di acero presenti, dà il suo meglio durante l’autunno, nel mese di novembre.

Adiacente c’è anche “La casa dei tesori di Rinnō-ji”, un museo in cui sono custoditi sculture, dipinti e pergamene di arte Buddista dell’ottavo secolo oltre al “Daihatsunehan-Gyo”, un set di 59 rotoli contenenti il Sutra del Nirvana risalente al periodo Heian.

Considerate anche che il mausoleo di Tokugawa Iemitsu, poco distante, è amministrato ed è parte del tempio Rinnoji.

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo: 2300 Sannai, Nikkō-shi, Tochigi-ken

Per raggiungere il tempio Rinnoji è possibile prendere l’autobus dalla stazione centrale JR o Tobu e sono necessari circa 10 minuti. Se siete già nella zona principale dei templi e santuari di Nikko, allora potete muovervi tranquillamente a piedi.

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Nessun giorno di chiusura.

Orari
Il tempio è aperto dalle 08:00 alle 17:00 da Aprile a Ottobre, e dalle 08:00 alle 16:00 da Novembre a Marzo. L’ingresso termina mezz’ora prima della chiusura.

Costi
Il solo ingresso alla sala Sanbutsudo costa 400 JPY. L’ingresso combinato con il mausoleo Taiyuinbyo costa 900 JPY (da verificare se ancora disponibile). L’ingresso al giardino Shoyoen ed alla sala dei tesori costa 300 JPY.

Sito in giapponese
Sito ufficiale del Tempio Rinno-ji

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato