HomeKyotoTempio Rurikoin
Tempio Rurikoin, Kyoto, Giappone

Tempio Rurikoin

Iscriviti alla newsletter

Guida

Il Rurikoin è un tempio buddista di Kyoto appartenente alla scuola della Terra Pura, divenuto particolarmente famoso negli ultimi anni per via della grande quantità di aceri che ne riempiono l’interno e che si riflettono sul piano di un grande tavolo di legno lucido, situato al secondo piano dell’edificio principale. L’effetto che si ha in estate, con le foglie degli aceri di un verde intenso, ma soprattutto in autunno, quando le stesse foglie assumono tutte le tonalità tra il giallo ed il rosso, è una meraviglia che vi lascerà a bocca aperta.

Il tempio Ruriko-in si affaccia sulle sponde del fiume Takano (anche se in realtà c’è una strada tra l’ingresso del tempio ed il fiume) ed è formato da due strutture collegate tra loro, oltre a due giardini in stile giapponese tutt’intorno.

La struttura ha una storia che risale alla fine del 1700 circa, cambiando negli anni proprietari e destinazione d’uso (abitazione personale, hotel, casa da te), fino a che nel 2005, dopo una completa ristrutturazione venne trasformata nell’attuale tempio (per qualcuno tempio non è proprio la parola giusta); i primi anni l‘accesso ai turisti non era assolutamente consentito, al fine di preservarla, ma con il passare degli anni e le imminente richieste, il tempio ha deciso di permetterne la visita per un mese circa durante l’estate e per meno di un mese durante l’autunno.

Ovviamente visto il periodo ridotto di apertura e la grande affluenza, l’attesa per l’ingresso potrebbe anche prolungarsi abbastanza; io ho aspettato in coda circa 1 ora, alla fine di novembre e con la pioggia, prima che arrivasse il mio turno.

Subito dopo il cancello principale, c’è una piccola scalinata in pietra, circondata da aceri, che vi accompagnerà all’ingresso dello Shoin; qui vi aspetterà anche un piccolo ponticello con al di sotto uno stagno pieno di carpe koi di tutte le colorazioni.

L’edificio è composto da due piani, dovrete togliervi le scarpe per entrare e portarle con voi; il percorso segue un giro prestabilito che vi porterà prima al piano superiore, dove troverete il famoso “tavolo riflettente” (in realtà anche il legno del pavimento, in alcuni punti, è abbastanza lucido) e poi, scendendo al piano terra, potrete ammirare i due bellissimi giardini giapponesi che circondano la struttura, fino ad arrivare alla Kikakutei, la sala da tè.

Il primo si chiama Ruri no Niwa ed è un giardino di muschio attraversato da un piccolo ruscello e circondato da decine e decine di aceri; qui potete anche gustare una tazza di tè matcha sedendovi a contemplare il giardino dalla miglior posizione possibile, al costo di 800 yen.

Il secondo si chiama Garyou no Niwa ed è un giardino composto da vari laghetti e pietre che stanno a simboleggiare un dragone che sale verso il cielo, in segno di buona fortuna.

All’interno dell’edificio Shoin, c’è anche un prototipo di bagno a vapore in stile giapponese, chiamato Kama-buro; l’ingresso è veramente piccolo, ma è visitabile anche all’interno (se non c’è troppo affollamento).

Subito prima dell’uscita, che corrisponde con l’ingresso, potrete auto-timbrarvi il vostro Goshuin (i timbri che testimoniamo la visita al tempio) oppure scrivere il sutra che vi è stato dato appena entrati. In realtà, nella calca di persone che mi sono trovato davanti, e visto che avevo le scarpe in una mano e la fotocamera nell’altra, non sono riuscito a vedere cosa c’era nel sacchetto che mi avevano dato se non dopo essere uscito completamente dal tempio, peccato.

In ogni caso la visita al Rurikoin è veramente un qualcosa che non può deludervi, soprattutto se la vostra visita è programmata in autunno, quando i momiji sono nel loro pieno splendore (quando sono andato io, ahimè, stavano già appassendo).

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo: 55, Kamitakanohigashiyama, Sakyo-ku, Kyoto-shi, Kyoto

Il Tempio Rurikoin è situato a nord est di Kyoto, non proprio comodissimo da raggiungere. E’ possibile prendere la Eizan Electric Railway in direzione Yase-Hieizanguchi (ci sono due direzioni, fate attenzione) partendo dalla stazione di Demachiyanagi e scendendo a quella di Yase-Hieizanguchi (da qui parte anche la cabinovia ceh sale fino al monte Hieizan); da lì si arriva in circa 10 minuti a piedi.

Oppure è possibile prendere il Kyoto Bus n.19 o n.17 in direzione Ohara (non frequentissimi) e scendere alla fermata di Yaseekimae; anche da qui sono necessari circa 10 minuti a piedi.

In ogni caso, se vi piace camminare, il ritorno io l’ho fatto a piedi fino alla stazione di Kyoto in circa 2 ore (con il tempo necessario per fermarmi a visitare e fotografare vari dettagli lungo la strada 🙂 )

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Solitamente Rurikoin è aperto solamente per due mesi l’anno, nel periodo estivo ed in quello autunnale. Ma i periodi di apertura variano da anno in anno, per cui, per sicurezza, controllate il sito web ufficiale.

Orari
Il tempio è aperto dalle 10:00 alle 17:00.

Costi
Il biglietto di ingresso costa 2.000 JPY a persona.

Sito in giapponese
Sito ufficiale del tempio Rurikoin

 

Galleria fotografica

Fabrizio Chiagano
Fabrizio Chiagano
Web Developer, UX e UI Designer. Abbastanza Nerd, appassionato di tecnologia, fotografia, cinema, documentari e marketing. Ovviamente, patito di anime, cucina e cultura Giapponese. Vivo a Milano ^_^

VadoInGiappone.it Social

Hotel in Giappone



Booking.com