Guida

Higashi Chaya è il quartiere delle geishe e delle case del tè (le chaya in giapponese) di Kanazawa. Il suo nome significa “quartiere orientale delle case da tè” ed è stato designato come bene culturale del Giappone, ed insieme al quartiere di Kazue-machi (sempre a Kanazawa, dal lato opposto Higashi Chaya) ed a Gion (a Kyoto) sono gli unici 3 luoghi ad avere ricevuto quest’investitura. L’intero distretto è perfettamente conservato e quasi tutti gli edifici risalgono al periodo della loro costruzione, intorno al 1820, anche se alcuni sono stati ristrutturati e trasformati in negozi e ristoranti.

Nel periodo Edo, prima del 1820, le case da tè erano sparse in tutta Kanazawa, ma in seguito furono spostare e raggruppate in vari distretti subito fuori il centro cittadino; Higashi Chaya, tra tutti, è il quartiere più grande. La zone è formata da tantissime stradine che si incrociano tra loro e da una strada principale più grande che attraversa l’intero quartiere; qui si possono visitare, ancora oggi, due chaya aperte al pubblico durante il giorno, ovvero Ochaya Shima e Kaikaro. La prima è una casa storica trasformata in un museo dove si può osservare la come trascorrevano le giornate le geishe e dove si può gustare un’ottima tazza di the; la seconda è anch’essa una casa storica che di giorno è visitabile dal pubblico ma di sera è una chaya a tutti gli effetti, dove le geishe intrattengono i loro ricchi visitatori (il costo è quasi esorbitante).

Un po’ più distante dalla strada principale, ma sempre in questo quartiere, è presente Sakuda, il negozio più famoso della città in cui si vende la famosa foglia d’oro di Kanazawa; qui è possibile visitare la fabbrica interna così da vedere il ciclo di produzione delle foglie. Considerate che lo spessore è talmente sottile, 0.0001 mm, che si possono anche mangiare, magari a copertura di un gelato (cosa che potete provare nel negozio Hakuichi, tornando sulla strada principale).

Un altro negozio caratteristico della zona è Kintsuba Nakataya, qui si vendono i dolci tradizionali di Kanazawa, ovvero i wagashi, che solitamente accompagnano il tè e possono essere di vari gusti (ad esempio con i fagioli adzuki). La scelta all’interno è molto vasta 🙂

A mio avviso il quartiere è tra i più bei posti di Kanazawa e vi consiglio vivamente di visitarlo; io addirittura avevo prenotato una guest house a 10 metri dal centro in cui pernottare e questo mi ha permesso, oltre che visitarlo di giorno, di farci un giro anche in piena notte, con solamente accese le lanterne dei locali, fenomenale. Sono anche riuscito a sbirciare una giovane coppia mentre veniva servita da una geisha nel sopracitato Kaikaro.

 

Mappa, come arrivarci

Higashi Chaya è raggiungibile a piedi in pochi minuti partendo dal ponte che attraversa il fiume Asano. Proprio sul ponte è presente la fermata di Hashiba-cho dove fermano sia i bus JR di Kanazawa che il Loop Bus.

 

Galleria fotografica

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato