Guida

La stazione di Kyoto è un enorme edificio situato nella zona centrale di Kyoto, la seconda stazione più grande del Giappone, aperta al pubblico dal 1997 ed in grande contrasto con l’idea di una Kyoto antica e tradizionale, infatti il suo design è abbastanza avveniristico, il colore predominante è il grigio ed il gigantesco tetto con travi in acciaio e vetro vuole rappresentare la struttura reticolare della città e delle sue strade.

La storia di questa stazione ferroviaria è molto più antica, risale infatti al 1877 quando l’imperatore Meiji, con un decreto, aprì la prima stazione di Kyoto. La struttura attuale, invece, è stata progettata dall’architetto Hara Hiroshi.

Questa, come avrete già capito, è il principale hub della città per il trasporto pubblico e privato; qui arrivano e partono le linee dei treni JR, tra cui quella degli shinkansen della linea Tōkaidō (Tokyo – Shin-Osaka, ovvero quella utilizzata praticamente da tutte le persone che arrivano da Tokyo), le linee ferroviarie della Kintetsu e la linea Karasuma della metropolitana di Kyoto. Qui è anche presente il capolinea di tutti gli autobus urbani della città (tra i più veloci e comodi per il trasporto a Kyoto, in alcuni casi l’unica possibilità per arrivare in determinate zone) e quello degli autobus notturni o a lunga percorrenza.

L’edificio è veramente grande e per attraversarlo da un lato ad un altro ci vuole un po di tempo 🙂 La parte nord è chiamata Karasuma mentre la parte sud Hachijo. Karasuma è la più trafficata ed è la parte della stazione che affaccia sul centro cittadino (subito di fronte alla Kyoto Tower, per intenderci) e sul capolinea degli autobus; qui è anche presente un centro informazioni multi-lingua e l’accesso ai due punti panoramici. Hachijo, invece, è più tranquilla ed è l’ingresso principale della linea degli shinkansen e della linea Kintetsu; da qui partono anche gli autobus autostradali ed è il lato più vicino per accedere al Tempio Toji.

Al piano sotterraneo sono posizionati il maggior numero di coin locker (che comunque sono presenti un po in tutta la stazione), l’accesso al grande centro commerciale Porta (con circa 100 negozi di vario tipo) e Cube (suddiviso tra il piano -1 ed il -2) ed alla linea della metropolitana.

Esistono anche due diversi punti panoramici, entrambi nella parte nord della stazione. Al primo si accedere attraverso le scale mobili ed è completamento all’aperto (tra l’altro nel salire esiste una scalinata che di sera viene illuminata ed animata con piccole luci a led, come se fossero pixel, molto carina); purtroppo le vetrate di protezione limitano parecchio la qualità della visuale e soprattutto delle fotografie, ma in ogni caso l’impatto è notevole. L’altro punto panoramico è situato sul lato opposto rispetto al primo, anche qui ci si accede tramite una serie di scale mobili, ma al contrario dell’altro è un lungo tunnel avvolto da acciaio e vetro con 2-3 rientranze che affacciano sul lato della Torre di Kyoto (sinceramente preferisco l’altro rispetto a questo).

Segnalo anche la presenza, al 10mo piano dell’edificio principale, del Kyoto Ramen Koji, ovvero un piano interamente dedicato ai ristoranti di ramen, dove potrete assaggiare molte varianti di questa meravigliosa pietanza 🙂

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo: Higashishiokoji Kamadonocho, Shimogyo Ward, Kyoto, Kyoto 

La stazione di Kyoto è il punto di arrivo e di partenza di tutti gli autobus e linee ferroviarie di Kyoto, per cui potete raggiungerla prendendo un qualunque autobus o treno, senza specifiche particolari.

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Sempre aperto durante l’intero anno.

Orari
La stazione in se è sempre aperta. Nello specifico, i negozi sono aperti indicativamente dalle 10:00 alle 20:00 e i ristoranti dalle 11:00 alle 22:00.

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato