Guida

Il Kiyomizudera è uno dei templi buddhisti più belli ed emozionanti di tutto il Giappone. E’ situato a est di Kyoto e sorge sulle acque della cascata Otowa da cui prende il nome. Infatti Kiyomizu-dera significa letteralmente “Tempio dell’acqua pura”. Il tempio è uno dei più visitati del Giappone, soprattutto in primavera ed in autunno, grazie al suo meraviglio panorama cosparso di fiori di ciliegio e alberi di acero. In questo periodo vi è anche una bellissima illuminazione serale che rende l’atmosfera straordinaria.

La terrazza e la struttura principale del tempio sono state costruite in legno e senza l’utilizzo di neanche un chiodo. La terrazza è molto scenica ed è uno dei punti che più saltano all’occhio dei turisti in quanto si appoggia su una grande struttura di travi in legno, alte circa 13 metri che poggiano sulla collina sottostante. La sala principale, ampissima, è dedicata alla dea della compassione Kannon. La visuale di Kyoto che si ha dalla terrazza è formidabile ed è uno dei punti da non perdersi assolutamente, anche in presenza di tantissime persone!

Subito dietro la sala principale sorge il santuario di Jishu, dedicato alla dea dell’amore. Di fronte a questo santuario sono presenti “le pietre dell’amore”. Due pietre poste l’una a 18 metri dall’altra dove, secondo la leggenda, se una persona riesce, partendo da una delle due pietre, ad arrivare all’altra con gli occhi chiusi, questa avrà fortuna nel trovare l’amore. La leggenda dice anche che, se la persona che percorre il percorso ad occhi chiusi viene aiutata da qualcuno, questa troverà si l’amore, ma avrà bisogno di un “intermediario”, di qualcuno che le presenti l’amore o che l’aiuti nel trovarla.

Alla base del tempio principale, invece, si trova la foce della cascata Otowa. Le sue acque confluiscono in tre canali separati, ognuno dei quali, secondo la leggenda, porta un vantaggio differente. I turisti possono bere da queste fonti per avere una lunga vita, avere una vita amorosa intensa ed avere successo a scuola. Nessuno vieta di bere da tutte e tre le fonti, ma questo può essere visto come avarizia da parte degli dei, che quindi potrebbero non portarvi nessuna delle tre fortune (o forse peggio…).

Infine, il complesso è formato da altri vari templi e strutture minori, come la pagoda a tre piani di Koyasu, la sala Okunoin (una specie di miniatura della sala principale) e la sala con quasi 200 statue in pietra di Jizo (protettore dei viaggiatori e dei bambini).

La strada che porta dalla fermata degli autobus fino all’ingresso del tempio, nel distretto di Higashiyama, è molto caratteristica e storica. E cosparsa di negozi di ogni sorta, soprattutto di souvenir e piccole locande. Si trovano anche abbastanza ryokan. Da sempre questo luogo è stato il punto di passaggio per i pellegrini diretti al Kiyomizudera, ed offre molte specialità locali.

 

Storia

Il Kiyomizudera (o Kiyomizu-dera) è stato fondato intorno al 798 e viene associato alla setta Hosso. Rimase tale fino al 1965 quando l’affiliazione passo (o si trasformò) alla setta Kita Hosso. La struttura attuale del tempio, però, risale al 1633, quando il  Tokugawa Iemitsu ne decise la restaurazione. Oggi l’intero tempio è patrimonio mondiale dell’UNESCO.

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo : 294 Kiyomizu, Higashiyama Ward, Kyoto

Per arrivare al tempio Kiyomizudera è necessario utilizzare la linea dell’autobus numero 100 o 206. Entrambe partono dalla stazione di Kyoto ed arrivano a destinazione in 15 – 20 minuti. Una volta arrivati (stazione Gojo-zaka o Kiyomizu-michi) è necessario camminare a piedi per circa 10 minuti in salita, fino ad arrivare all’ingresso del Tempio.

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Sempre aperto

Orari
L’orario di apertura è 06:00 – 18:00 (fino alle 18:30 nei fine settimana e nei giorni festivi da metà aprile a luglio e tutti i giorni in agosto e settembre)

Costi
L’accesso al tempio costa 400 JPY

Sito in inglese
Sito ufficiale del tempio Kiyomizu-dera

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato