Guida

Il Daimon Gate è la principale e tradizionale porta d’ingresso del Koyasan. La costruzione risale al 1100 ed in principio fu costruita nella valle di Tsuzuraori; fu spostata sul Monte Koya circa 100 anni dopo. In realtà l’ingresso originale era un torii situato più in basso rispetto ad oggi, quasi alla base della montagna, ma siccome continuava ad andare a fuoco per polpa di incendi boschivi e fulmini, fu spostato nella sua posizione attuale nel 1705 diventando il nuovo ingresso. Oggi è considerato un importante bene culturale per il Giappone.

Il cancello è alto ben 25 metri, al centro sono presenti tre aperture che fungono da ingresso simbolico per la città sede del buddhismo shingon (fondata da Kobo Daishi), mentre ai suoi lati sono, all’interno della costruzione, sono posizionate le statue protettrici del Koyasan, due figure Vadrajhara chiamate Un-Gyo e A-Gyo. Queste risalgono al periodo Edo e sono le seconde statue più grandi di tutto il Giappone, seconde solo a quelle presenti nel tempio Todaiji, a Nara.

Il Daimon è anche il punto di arrivo dei pellegrini che attraversano il sentiero Choishi Michi, lungo circa 24 km, che inizia nei pressi del Jison-in, alla base del Monte Koya. Da qui il panorama offre una vista spettacolare.

 

Mappa, come arrivarci

Il Daimon Gate è situato a est del centro cittadino ed è raggiungibile a piedi in 15 minuti circa dalla stazione degli autobus di Senjuinbashi oppure in 5 minuti utilizzando uno dei due autobus cittadini che percorrono la tratta est.

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura e orari
Sempre aperto

Costi
Gratuito

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato