Guida

Nel centro di Hiroshima, dove un tempo sorgeva il centro politico, finanziario e commerciale della città, a seguito del lancio della Bomba Atomica, il 6 agosto 1945, è stato costruito un enorme parco di più di 120.000 metri quadrati in ricordo ed in commemorazione del disastro atomico che ha colpito la città nella seconda guerra mondiale. Questo è il Peace Memorial Park (in italiano, Parco del Memoriale della Pace).

Questo è probabilmente il luogo più importante, e sicuramente il più significativo, di Hiroshima. A seguito della deflagrazione atomica sono morte più di 200.000 persone, sia a causa dell’esplosione sia a causa delle radiazioni negli anni successivi. Il parco è un insieme di monumenti e strutture commemorative (se ne contano circa una 60ina su tutta l’area), costruite per ricordare all’intera umanità l’orrore e la sofferenza che la bomba atomica ha provocato, nella speranza che mai e poi mai si possa verificare un qualcosa di simile (anche se il cervello della razza umana sembra essere poco propenso al ricordo ed alla storia, e questo è un parere personale che probabilmente poco centra con l’organizzare un viaggio in Giappone).

La costruzione del parco iniziò circa quattro anni dopo la caduta della bomba, quando il governo decise che in quell’area non si sarebbero ricostruiti edifici o strutture simili ma un enorme memoriale per la pace.

Il parco è circondato dal fiume Honkawa, ed è raggiungibile attraversando il ponte Motoyasubashi (a est) o il ponte Honkawabashi (a ovest) ed al suo interno sono presenti tutti i simboli più famosi e conosciuti relativi al disastro atomico.

Qui è situato il Peace Memorial Museum (aperto nel 1950), composto da due edifici separati, in cui viene narrata e mostrata la storia di Horoshima e della bomba atomica, con un focus ben preciso sulla distruzione che quest’ultima ha portato, con foto e report dell’evento, per non dare mai per sicura o scontata la pace. Subito fuori, al centro del parco, è presente il Memorial Cenotaph, un cenotafio (ovvero un monumento sepolcrale che viene eretto per ricordare un gruppo di persone sepolte in altro luogo) a forma di arco al cui interno sono presenti i nomi delle vittime della bomba atomica. E qui che ogni anno, in ricorrenza del lancio dell’atomica, politici e persone di ogni rango si radunano per celebrare la cerimonia dell’anniversario e per pregare per i defunti e per una pace mondiale che duri nel tempo; la cerimonia ha il suo clou alle 08:15 del mattino, quando un minuto di silenzio ricorda l’ora esatta della detonazione della bomba.

Poco distante dal memoriale, è possibile contemplare un altro monumento molto simbolico, il Children’s Peace Monument, dedicato a tutti i bambini morti a causa delle radiazione e nello specifico a Sadako Sasaki, una ragazzina morta a soli 12 anni (aveva 2 anni al momento dell’esplosione) che è diventata il simbolo di questo orrore. Infatti, una leggenda giapponese dice che chiunque pieghi 1.000 origami a forma di gru abbia diritto ad un desiderio, e Sadako, dopo aver appreso di questa legenda, iniziò a realizzare origami di gru. La ragazzina morì il 25 ottobre 1955 ed esistono due versioni sulla sua storia, una dice che alla sua morte avesse realizzato 644 origami e che i suoi amici realizzarono i restanti seppellendoli con lei, un’altra invece racconta che Sadako riuscì nel suo intento nell’agosto del 1955. Oggi, intorno alla statua del Children’s Peace Monument, sono presenti migliaia di origami di gru realizzati da persone di tutto il mondo e lasciati lì in memoria di ciò che accadde.

Subito al di fuori del parco è situato un altro emblema di Hiroshima, ovvero l’A-bomb Dome (dove la A sta per Atomic). Questo è stato uno dei pochissimi edifici a rimanere in piedi a seguito dell’esplosione della bomba atomica (tuttora è lo stesso edificio), diventando uno dei simboli della città. E’ distante 160 metri dall’epicentro dell’esplosione e prima della guerra era il centro di promozione delle industrie cittadine, oggi è patrimonio mondiale dell’UNESCO.

All’interno del parco esistono anche tanti altri memoriali, più piccoli dei sopra citati e più famosi, ma ognuno con una sua storia. Ad esempio a est del parco sono presente alcuni alberi di aogiri che al momento dell’esplosione erano distanti circa 1.3 km dall’epicentro; nonostante furono colpiti in pieno dal calore della deflagrazione dando l’impressione di essere morti, dopo neanche un anno ricominciarono a germogliare, dando nuova speranza alla città. Oppure il memoriale alla scuola municipale femminile di Hiroshima, in ricordo delle 676 ragazze uccise dal bombardamento, il più alto numero di morti in una scuola di Hiroshima. Pensate che durante la sua costruzione, il comando supremo delle forza alleate (ovvero gli americani) non permisero di incidere la parola “bomba atomica” di su esso, per cui fu impressa la formula E=mc2 come riferimento all’atomica…

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo: Nakajima Town, Naka Ward, Hiroshima City, Hiroshima

Il Peace Memorial Park è raggiungibile dalla stazione di Hiroshima utilizzando le linee 2 o 6 del tram e scendendo alla stazione Genbaku-Domu Mae, oppure utilizzando il Sightseeing Loop Bus che ferma vicinissimo all’A-bomb Dome (ed è incluso nel JRP).

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Il museo è sempre aperto ad eccezione del 30 e 31 dicembre.

Orari
Il parco è sempre aperto al pubblico, così come i suoi memoriali e monumenti.
L’ Hiroshima Peace Memorial Museum, invece, è aperto dalle 08:30 alle 18:00 da marzo a novembre. Ad agosto fino alle 19:00 e da dicembre a febbraio fino alle 17:00 (ultimo ingresso sempre mezzora prima della chiusura).

Costi
Il costo del Peace Memorial Museum è di 200 JPY.

Sito web in inglese
Sito ufficiale del Peace Memorial Museum

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato