Il Japan Rail Pass (o JRP), così come si può già intuire dal nome, è uno speciale abbonamento ferroviario utilizzabile in Giappone sulla rete ferroviaria più grande ed importante dell’intera nazione, ovvero la Japan Railways (abbreviato JR).

Esistono varie tipologie di pass. Quello più utilizzato è sicuramente l’All Japan (utilizzabile con tutti i treni su tutto il territorio giapponese) ma è possibile acquistare anche pass regionali (utilizzabili, appunto, solo nella regione a cui fanno riferimento).

Il JRP può essere acquistato ed utilizzato da tutti i turisti stranieri che visitano il Giappone con un visto con status di “viaggiatore temporaneo”. Anche i turisti giapponesi con residenza all’estero possono acquistare il pass, ma con delle limitazioni.

1Conviene comprare un Japan Rail Pass?

Tutto dipende dal numero di spostamenti che avete programmato di fare. Se avete intenzione di visitare solamente Tokyo e Kyoto (con magari una visita in giornata ad Osaka, a Nara o a Nikko) ed avete optato per un volo multi-tratta (quindi atterraggio a Tokyo e partenza da Osaka, o viceversa) allora non avrete nessuna necessità di acquistare il pass.

Lo shinkansen che collega Tokyo a Kyoto (o viceversa) costa tra i 90 euro ed i 110 euro. Per cui, anche aggiungendo le tratte che potreste fare sulla linea Yamanote a Tokyo ed il treno che da Kyoto vi porterà a Nara e ad Osaka, comunque non arrivereste a spendere i 220 circa del JRP da 7 giorni!

Se, invece, avete intenzione di utilizzare vari shinkansen o treni della JR per spostarvi tra varie città, come ad esempio Hiroshima, Miyajima, Kanazawa, Nagano, Sendai, etc… allora quasi sicuramente il JRP vi farà risparmiare moltissimi soldi.

Per capire quanto spendereste per spostarvi tra le varie città pagando le singole tratte, vi consiglio vivamente di utilizzare un sito a scelta tra HyperDiaRome2rio. Qui potete impostare la città giapponese di partenza e quella di destinazione per conoscere il prezzo della tratta, col primo solo per i treni, col secondo sia in treno che in autobus che in taxi. Io li ho utilizzati durante il mio ultimo viaggio per calcolare al volo le varie opportunità che avevo per gli spostamenti minori. Funziona veramente bene! Inoltre su HyperDia sono presenti anche gli orari di ogni singolo treno.

Per comodità vi elenco qualche tratta, tra le principali, con relativo costo del biglietto, quindi senza utilizzare il Japan Rail Pass:

  • Tokyo – Kyoto : 110 euro circa
  • Tokyo – Kanazawa : 110 euro circa
  • Kanazawa – Kyoto : 55 euro circa
  • Kyoto – Himeji : 45 euro circa
  • Kyoto – Hiroshima : 90 euro circa
  • Hiroshima – Isola di Miyajima : 5 euro circa
  • Tokyo – Hiroshima : 160 euro circa

2Quanto cosa il Japan Rail Pass?

Il JRP “All Japan”, quello valido a livello nazionale, più utile e più acquistato dai turisti, è disponibile in tre tipologie, ognuna con una durata di utilizzo diversa. I tagli a disposizione sono da 7 giorni, 14 giorni e 21 giorni. E’ anche possibile scegliere se viaggiare in prima (green car) o in seconda (standard car) classe. Il mix tra questi due aspetti vi darà il prezzo finale del biglietto.

Esistono anche biglietti per bambini dai 6 agli 11 anni. Questi hanno uno costo indicativo minore del 50% rispetto a quello degli adulti.

Di seguito trovate una tabella esplicativa; i prezzi in euro, ovviamente, dipendono dal tasso di cambio EUR – JPY; quelli che trovate a seguire sono indicativi.

ClasseGreenStandard
7 giorni38,880 JPY (290 euro circa)29,110 JPY (220 euro circa)
14 giorni62,950 JPY (470 euro circa)46,390 JPY (350 euro circa)
21 giorni81,870 JPY (610 euro circa)59,350 JPY (445 euro circa)

 

Non ci sono limiti di utilizzo del JRP, potete prendere qualsiasi treno 24 ore su 24, 7 giorni su sette, periodi festivi inclusi.

Per esperienza personale, vi sconsiglio vivamente di comprare la versione Green, in quanto la qualità di viaggio sui treni giapponesi (shinkansen e non) è elevatissima e le differenze tra prima e seconda classe sono praticamente inesistenti!

3Dove è possibile utilizzarlo?

Come vi ho già anticipato in precedenza, esistono varie tipologie di JRP. Quella che tutti conosciamo e che tutti vendono è la versione “All Japan”, ovvero quella utilizzabile su tutta la rete ferroviaria giapponese. Ma è possibile comprare anche pass regionali utilizzabili unicamente nella regione a cui fanno riferimento. I pass regionali sono (con città di riferimento):

  • Kansai Pass (Kyoto, Osaka, Nara, Kobe, Himeji, Wakayama)
  • Hokkaido Pass (Sapporo, Kushiro, Hokodate, Kushiro)
  • West pass (Kyoto, OSaka, Nara, Himeji, Hiroshima, Okayama, Miyajima)
  • Central pass (Kyoto, Kanazawa, Takayama, Nagoya)
  • East pass (Tokyo, Yokohama, Nagano, Hakone, Matsumoto, Niigata)
  • Kyushu pass (Fukuoka, Nagasaki, Kukamoto, Beppu, Kumamoto)
  • Shikoku pass (Takamatsu, Kochi, Tokushima, Matsuyama)

Se non decidiate di rimanere unicamente a Tokyo, a Kyoto o in una regione specifica durante la vostra vacanza, i pass regionali non sono molto utili. Puntate, quindi, al pass valido per tutto il Giappone.

Ricordate che è possibile utilizzare tutti i treni ed i bus delle linee JR. Sono inclusi gli Shinkansen (ad eccezione dei “NOZOMI” e dei “MIZUHO”), la linea Yamanote e la monorotaia di Tokyo, la linea Osaka Loop, il traghetto che dal porto di Hiroshima porta a quello di Miyajima e tutti gli autobus delle linee JR, come ad esempio il Tourist Loop bus di Hiroshima, alcuni bus di Sapporo e Kanazawa, e via dicendo…

4Dove e come acquistarlo?

Il Japan Rail Pass non è acquistabile in Giappone; va quindi comprato direttamente dall’Italia, prima di partire. Esistono svariate agenzie e siti internet che offrono la possibilità di acquistare il pass ed anche se i prezzi ufficiali in YEN sono fissi, troverete prezzi in Euro differenti in base a dove lo acquisterete (con variazioni di qualche decina di euro).

Fate attenzione che quello che acquisterete non è il vero JRP. Riceverete direttamente a casa vostra (solitamente tutti spediscono con Fedex, in 3 giorni max sarà a casa vostra) un voucher che potrà essere convertito in Giappone, in una degli uffici abilitati (presenti in varie stazione ed aeroporti). Il voucher ha una validità di 3 mesi dalla sua emissione, per cui calcolate bene la data di acquisto rispetto al giorno in cui avete intenzione di convertirlo.

Potete visionare l’elenco delle stazioni, ed i loro orari di apertura, in cui poter convertire il pass direttamente sul sito ufficiale della JR.

5Biglietti e prenotazione di un posto a sedere

Sugli shinkansen e su alcuni treni espressi ed ordinari è possibile, opzionalmente e senza nessun costo aggiuntivo, prenotare il posto a sedere utilizzando il proprio Japan Rail Pass. Per farlo è necessario andare in un qualunque ufficio della JR e richiedere il biglietto e la prenotazione mostrando semplicemente il vostro pass.

Quasi tutti i treni hanno vagoni con posti a sedere senza prenotazione, ma vi consiglio, soprattutto (e solo) per gli shinkansen, di prenotare sempre il vostro posto. Ci vorranno pochi minuti e sarete sicuri della disponibilità di posto sul treno.

In tutti gli altri casi non dovete preoccuparvi di recupera un biglietto. Nell’eventualità un controllore ve lo chieda basta semplicemente mostrargli il JRP ed il gioco è fatto 🙂

Infine, per entrare ed uscire dalle stazioni non utilizzate i tornelli, ma gli appositi passaggi ai lati degli stessi, adiacenti alle stanze/finestre dove fanno servizio i controllori. Basterà mostrare a loro il pass e vi lasceranno passare senza nessun problema.

6Fumo e cibo a bordo dei treni

Sugli shinkansen a lunga percorrenza sono disponibili sia vagoni fumatori che vagoni non fumatori. Fate attenzione, quindi, se e quando prenotate il posto a sedere di scegliere il vagone più adatto a voi. In ogni caso su quasi tutti i treni esistono delle stanze fumatori.

Per quanto riguarda il cibo, invece, se avete un minimo di conoscenza della cultura giapponese (o vedete anime, leggete manga, e via dicendo) sapere benissimo che mangiare sul treno è una “tradizione”. Comprate un bento in stazione, con costi che vanno dai 700 ai 1500 yen, e gustatevelo durante il viaggio. Esistono bento di ogni tipologia e di ogni formato. E ve lo assicuro, sono veramente buoni, mille anni luce da quello che trovate sui treni italiani e nelle stazioni italiane…