Guida

I giardini Sankeien sono un’ampia area verde in stile giapponese, situata nella parte sud della città di Yokohama; i giardini si estendono per ben 175.000 m2 e sono uno dei luoghi migliori per staccare dalla modernità e dal frenetico andirivieni della città.

Sankeien è composto da molti edifici e strutture storiche, oggi riconosciute come patrimonio nazionale, che sono state trasferite qui da tutto il Giappone, principalmente da Kyoto, Kamakura e Wakayama, a opera di Hara Sankei (il cui vero nome, in realtà, era Tomitaro Hara), un ricchissimo mercante di seta. La prima apertura al pubblico avvenne nel 1906, ma purtroppo, durante la seconda guerra mondiale, molti edifici vennero danneggiati anche gravemente e nel 1953 la proprietà dell’intera area passo dalla famiglia Hara alla fondazione Sankeien Hoshokai, che si occupò di restaurare quanto era necessario per riportare il tutto al suo splendore iniziale; fortunatamente dopo neanche cinque anni, il giardino fu riaperto.

Sankeien è formato da due zone, una esterna ed una interna. La parte esterna è liberamente accessibile mentre per accedere alla parte interna è necessario pagare un quota di ingresso; sono presenti due ingressi situati uno all’opposto dell’altro (il principale è a nord-est). Considerando di entrare dal main gate, ci si ritrova subito di fronte ad un grande stagno con in lontananza la visuale della pagoda a tre piani, la pagoda di legno più antica di tutta la regione del Kanto portata qui nel 1914 e costruita nella prefettura di Kyoto nel 1457. Seguendo il percorso principale si arriva al Kakushokaku, il più grande edificio di tutto il giardino, con i suoi 950 metri quadri; questa era anche la vecchia dimora della famiglia Hara; non è visitabile sempre, ma in molte occasioni rimane aperta. Tra gli altri edifici più importanti che è possibile ammirare sono da citare la casa Yanohara, costruita originariamente a Shirakawa-go ed oggi designata come uno dei siti patrimonio mondiale dell’UNESCO (questo è anche l’unico edificio sempre visitabile, al contrario degli altri che sono spesso chiusi); la villa Rinshunkaku, costruita nel 1649 dal primo feudatario del clan Kishu Tokugawa nella prefettura di Wakayama e postata qui nel 1917.

Un’altra caratteristica di questo bellissimo luogo è la presenza di una grande varietà di alberi, piante e fiori, che in ogni stagione dell’anno fioriscono rendendo l’ambientazione sempre diversa e sempre meravigliosa. Si inizia con i prugni tra febbraio e marzo, quindi si prosegue con i ciliegi fino a metà aprile, e con le primule fino a fine aprile, le azalee nell’ultima settimana di maggio, i fiori di loto a luglio ed infine i crisantemi a novembre.

All’interno del parco sono presenti quattro luoghi in cui potersi riposare mangiando qualcosa, oltre ad una Chaya in cui assaporare dell’ottimo tè matcha, è possibile mangiare soba, onigiri, tempura e miso oden. E’ presente anche un negozio di souvenir.

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo: 58-1, Honmoku Sannotani, Naka-ku, Yokohama, 231-0824

I Giardini Sankeien non sono molto vicini a nessuna stazione ferroviaria o della metro; bisogna quindi prendere la JR Negishi Line e scendere alla stazione Negishi, da qui bisogna muoversi a piedi o prendere un autobus; nel primo caso sono necessari circa 50 minuti, nel secondo bisogna prendere una delle linee 58, 99 o 101 fino alla fermata di Honmoku, quindi camminare per circa 10 minuti.

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Sempre aperto, ad eccezione del 29, 30 e 31 dicembre.

Orari
Il giardino è aperto dalle ore 09:00 alle ore 17:00 (ultimo ingresso alle ore 16:30).

Costi
L’accesso al giardino interno costa 700 JPY per gli adulti e 200 JPY per i bambini ed i ragazzi sotto i 14 anni. Il giardino esterno è gratuito. A volte sono disponibili ance delle guide gratuite in inglese.

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato