Guida

I Shinjuku Gyoen National Garden sono uno dei parchi più grandi e belli di Tokyo, situati a circa 5 – 10 minuti a piedi da una delle stazioni della metropolitana di Shinjuku. Passeggiando al suo interno si dimenticano i frastuoni ed i rumori della metropoli che li ospita, e ci si può rilassare tra ampi prati verdi, alberi secolari e laghetti.

Diciamo anche, però, che in agosto-settembre, durante la mia visita, il frinio delle cicali era talmente forte che forse era meno fastidioso il rumore della città.

I Shinjuku Gyoen hanno una circonferenza di 3.5 km e un’area di circa 600 km2 e sono composti da tre tipologie diverse di giardini:

  • Il giardino giapponese, il più antico in cui troviamo laghetti, isole, ponti e padiglioni.
  • Il giardino all’inglese, caratterizzato da ampi prati verdi e affiancato da alberi di ciliegio.
  • Il giardino alla francese, in cui è presente un bel roseto, assolutamente da vedere quando in fiore.

La stagione migliore per visitare questo parco è la primavera. Infatti, in questa stagione, diventa uno dei luoghi più belli di Tokyo per vedere la fioritura degli alberi di ciliegio. Nel parco se ne contano svariate centinaia di almeno una dozzina di diverse varietà.

Tra la fine di marzo e l’inizio di aprile, affacciati sul giardino all’inglese, si può ammirare uno dei migliori Hanami di Tokyo. Inoltre, la grande varietà di ciliegi ospitati nel parto fa si che, anche se si perde la stagione principale di fioritura, da metà marzo a metà aprile ci siano sempre ciliegi in fioritura da ammirare.

Da non sottovalutare è anche la stagione autunnale, quando gli alberi iniziano a cambiare colore sfumandosi dal giallo all’arancio. Ovviamente, tra quelli di maggior bellezza, ci sono gli aceri, situati in gran numero intorno al giardino giapponese e a Momijiyama (montagna degli aceri).

 

Storia

I Shinjuku Gyoen sono stati costruiti nel periodo Edo (1603-1867) come residenza privata del signore feudale Kiyonari Naito.

Nel 1872, per promuovere l’agricoltura moderna in Giappone, il governo ha istituito al suo interno la stazione sperimentale Naito Shinjuku. In questa stazione sono stati praticati studi approfonditi sulla coltivazione di frutta e verdura, sulla sericoltura e l’allevamento, incluse tecniche e specie occidentali.

A seguire, nel 1906 sono stati trasferiti alla famiglia imperiale, e solo dopo la seconda guerra mondiale, nel 1949, a seguito di una quasi completa ricostruzione, sono stati trasformati in giardini nazionali ed aperti al pubblico.

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo : 11 Naitomachi, Shinjuku, Tokyo

Per arrivare ai Shinjuku Gyoen National Garden è possibile scegliere tra varie opzioni

  • 10 minuti a piedi dalla stazione Shinjuku della JR – KEIO – ODAKYU Lines
  • 5 minuti a piedi dalla stazione Shinjuku-gyoen-mae della Metropolitan Subway Marunouchi Line
  • 5 minuti a piedi dalla stazione Shinjuku della Toei Shinjuku Line
  • 5 minuti a piedi dalla stazione Kokuritsu-kyougijyou-mae della Toei Oedo Line
  • 5 minuti a piedi dalla stazione Sendagaya della JR Soubu Line

 

Accesso, orari e costi

Mappa dei Shinjuku Gyoen National Garden
Fonte e copyright : sito ufficiale Shinjuku Gyoen National Garden

Giorni di chiusura
I giardini sono chiusi il lunedì (o il giorno successivo se il lunedì è una festa nazionale) e dal 29 dicembre al 3 gennaio.
Non sono previste chiusure durante la stagione della fioritura dei ciliegi (dal 25 Marzo al 24 Aprile) e durante l’esposizione dei crisantemi (dal 1 Novembre al 15 Novembre).

Orari
L’orario di apertura è 09:00 – 16:30 (ultimo accesso alle 16:00)

Costi
L’accesso ai giardini costa 200 JPY per gli adulti, 50 JPY per i bambini ed è gratis per i neonati. Vengono applicati degli sconti ai gruppi di almeno 30 persone. Inoltre è disponibile un abbonamento annuale.

Sito in inglese
Sito ufficiale dei Shinjuku Gyoen National Garden

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato