Home Tokyo Akihabara
Akihabara, quartieri di Tokyo, Giappone

Akihabara

Il quartiere dell'elettronica e degli appassionati di manga e anime

Guida

Akihabara è il quartiere dell’elettronica di Tokyo. Il suo nome è spesso abbreviato in Akiba ed è situato nella zona centrale di Tokyo, a sud del parco di Ueno ed a nord del Palazzo Imperiale.

Nei ultimi decenni è diventato famoso soprattutto per la quantità di negozi dedicati ai videogiochi, agli anime (i cartoni animati giapponesi), ai manga (i fumetti), alle carte da collezione ed agli articoli per adulti (sia in versione hentai che in versione “reale”). Per questo viene definita anche il quartiere degli Otaku, ovvero gli appassionati in modo ossessivo di manga e anime, e la cosa è alquanto vera (e lo noterete senza la minima fatica quando sarete sul posto) ma, personalmente, non mi piace come termine; semplicemente lo definirei il quartiere giusto per chiunque sia appassionato di anime, manga o videogiochi, senza la necessità di dover sviluppare per forza una fissazione o una psicosi sul tema.

La stazione di Akihabara è una delle più trafficate di Tokyo ed è servita sia dalla linea Hibiya della Tokyo Metro, sia dalla JR Yamanote che dallo Tsukuba Express, quindi vi si può arrivare facilmente da qualunque altro quartiere di Tokyo.

Qui potete trovare decine e decine di negozi, dalle catene e le insegne più famose, fino a minuscoli spazi dove è possibile trovare specifiche categorie merceologiche, come le foto delle Idol e dei cantanti J-Pop o le carte da gioco di Yu-Gi-Oh! e dei Pokemon o componentistica elettronica di qualunque tipologia e marca.

Tra i negozi di Akihabara più famosi di sempre posso citare:

  • Mandarake
    Uno dei negozi della catena Mandarake, situati in varie città del Giappone, che vende praticamente qualunque oggetto sia associabile a manga, anime, videogame o serie TV giapponesi. I prezzi non sono dei più economici, soprattutto sugli articoli vintage, ma la scelta è veramente ampia.
  • Radio Kaikan
    E’ un edificio di 7 piani dove è possibile trovare svariati negozi che vendono di tutto, dai vestiti per cosplay alle mambole montabili e personalizzabili, dai gadget ai gashapon alle carte da gioco, dai vestiti per cosplay ai gundam da montare; c’è anche una minoranza di materiale elettronico e musicale.
  • Super Potato
    Specializzato in videogame d’epoca, o più comunemente chiamati retrogames. Qui si trovano le console di una volta, come le Super Nintendo, i Game Boy, la Sega Megadrive e via dicendo, oltre che praticamente tutta la storia videoludica per queste ed altre console. Anche qui, vista la notorietà,  i prezzi non sono poi alla portata di tutti.
  • Kotobukiya
    E’ un negozio simile a Mandarale, dove è possibile trovare sia prodotti terzi che articoli realizzati direttamente da Kotobukiya Co., LTD. come action figures e plastic model sia per personaggi giapponesi che internazionali, come Marvel e co.
  • Don Quijote
    Anche soprannominato Donki, è il negozio di Akihabara dell’omonima catena; situati in tutto il Giappone, vendono ogni gadget ed articolo immaginabile: si va dalle t-shirt al materiale di elettronica, dai washlet giapponesi a souvenir di ogni genere, qualità e prezzo, dalle bevande al cibo (ad esempio i famosi KitKat giapponesi), dagli articoli da cucina ai vibratori 🙂
  • Yodobashi Camera
    Una delle filiali della catena di elettronica tra le più grandi e conosciute del Giappone. Qui è possibile trovare materiale fotografico, telescopi, PC e tutti gli accessori annessi, telefonia, elettronica di ogni categoria ed anche cosmetici e valige.
  • Sofmap
    Vende articoli di elettronica e personal computer nuovi ed usati; oggi è di proprietà di Bic Camera.
  • Laox
    Catena di negozi che vende un vasto assortimento di prodotti come cosmetici, articoli per la casa, elettrodomestici e alimenti.

I prodotti nuovi e quelli usati, da collezione o meno si alternano lungo tutte le stradine che costeggiano ed intersecano la via principale, chiamata Chuo Dori, che tra l’altro la domenica viene chiusa al traffico dalle 13:00 alle 18:00, trasformandosi in un agglomerato di persone in cerca della propria destinazione 🙂

In realtà, negli ultimi anni, i negozi di componentistica elettronica si sono abbastanza ridotti (per lo meno quelli più piccoli), e sono stati sostituiti dai negozi di materiale anime che vendono veramente di tutto, dalle action figures ai gashapon, dai manga agli artbook, dai DVD agli abiti da cosplay, dai peluche a bambole di ogni tipologia, forma e grandezza, dalle figurine alle carte da gioco, fino al materiale hentai o yaoi. Un collezionista, ad Akihabara, potrebbe avere un infarto per la quantità e l’accuratezza del materiale a disposizione e farebbe fatica a ritornare a casa senza adoperare una seconda o terza valigia 😉

Per quanto riguarda il materiale elettronico, è da tener presente che la maggior parte dei componenti, dei cellulari e degli elettrodomestici hanno quasi sempre tensioni e differenze tecniche diverse da quelli utilizzabili in Italia ed in Europa, oltre al fatto che i manuali con le istruzioni sono quasi unicamente in giapponese e la garanzia è valida solo qui. Per cui se volete comprare qualcosa di elettronico, cercate bene i modelli funzionanti anche all’estero, anche perché su questi ultimi potrete usufruire del Tax Free.

Akiba è anche la sede del famosissimo bar Gundam Cafe, un bar dedicato al famoso manga/anime Mobile Suit Gundam, in cui è possibile assaggiare piatti e godere di un allestimento del locale completamente a tema Gundam.

Fino alla fine del 2019 esisteva anche l’AKB48 Cafe and Shop, un ristorante basato sul gruppo di Idol AKB48, molto famose in Giappone. Anche qui i piatti e l’ambientazione era a tema AKB48 ed in più, a rotazione, si esibivano alcuni dei membri del gruppo; ma oggi è stato chiudo in via definitiva. Rimane però aperto e funzionante il Teatro AKB48, situato all’ottavo piano del Don Quijote Akihabara.

Il quartiere è anche la sede di un innumerevole quantitativo di Maid Cafè, ovvero bar e caffetterie dove le cameriere servono i clienti vestite in stile vittoriano/francese, gotico o semplicemente in cosplay, intrattengono piccole conversazioni e fanno di tutto per far sentire i clienti come i “padroni di casa“. Troverete tantissime Maids (ovvero le ragazze che fanno le cameriere) lungo le strade di Akihabara che distribuiscono volantini e vi invitano ad andare nei loro rispettivi Maid Cafè. Io, sinceramente, non ci sono mai andato ma l’esperienza deve essere particolare, lo proverò sicuramente in uno dei miei prossimi viaggi!

 

Mappa, come arrivarci

Akihabara è raggiungibile in vari modi, sia a piedi (20 minuti dalla Tokyo Station o 15 minuti dal Parco di Ueno) che con le linee ferroviarie e della metro, come:

  • La linea della Tokyo Metro Hibiya
  • La linea della JR Yamanote
  • La linea della JR Keihin-Tōhoku
  • La linea della JR Chūō-Sōbu
  • La linea ferroviaria Tsukuba Express

Fabrizio Chiagano
Fabrizio Chiagano
Web Developer, UX e UI Designer. Abbastanza Nerd, appassionato di tecnologia, fotografia, cinema, documentari e marketing. Ovviamente, patito di anime, cucina e cultura Giapponese. Vivo a Milano ^_^

VadoInGiappone.it Social

Hotel in Giappone



Booking.com