Guida

Alla fine del mercato Nishiki a Kyoto, sul lato est incrociando Teramachi Dori, si trova il piccolo santuario Nishiki Tenmangu che porta con se una storia antica più di mille anni. Il santuario è dedicato al kami Tenjin, la divinità shinto dell’istruzione e dell’apprendimento, e nonostante le sue piccole dimensioni è molto frequentato dagli studenti in cerca di una benedizione e di un aiuto, magari prima di un esame, e dai tanti turisti e frequentatori del Nishiki Market.

L’ingresso è sormontato da una serie di lanterne di carta bianca, tipiche giapponesi, che vengono accese tutte le sere donando all’intera area una bellissima atmosfera tradizionale; ogni lanterna è stata acquistata/donata da un negoziante del quartiere, in cambio di una benedizione per i propri affari; infatti su ognuna è scritto il nome del negozio o della persona che lo ha donato. Il kami Tenjin, infatti, è anche riconosciuto come una divinità portafortuna per gli affari.

Qualche metro dall’ingresso è presente un torii in pietra con una particolarità molto curiosa: le sue estremità sono “incastonate” tra i due edifici adiacenti. Sembra, infatti, che subito dopo la costruzione del santuario nella sua posizione attuale, i terreni circostanti furono venduti e, siccome i costruttori non avevano la minima intenzione di perdere nemmeno un centimetro di spazio, inglobarono le parti eccedenti del torii all’interno dei palazzi; assurdo… Salendo al primo piano di uno dei due è anche possibile vedere l’estremità in pietra che fuoriesce dal muro 🙂

Ritornando all’interno del santuario è possibile vedere raggruppati in pochi metri quadri vari elementi caratteristici:

  • La statua di una mucca che sembra ti faccia diventare più intelligente se gli viene accarezzata la testa, ma anche farti trascorrere una buona gravidanza accarezzandogli la pancia.
  • Una teca meccanizzata in legno che, una volta inserite delle monete, vi fornirà un omikuji della fortuna dopo che alcune marionette all’interno effettueranno una piccola danza tradizionale (pensate che queste teche sono state ideate e realizzate direttamente dall’attuale sacerdote che custodisce il santuario); contiene anche delle fortune scritte in inglese oltre che in giapponese.
  • Una sorgente sotterranea di acqua purissima e naturale, che sfocia in una piccola fontana dalla forma di drago. L’acqua scorre ad una profondità di circa 30 metri ed è considerata una della antiche fonti d’acqua della Kyoto capitale.
  • Dei particolari amuleti portafortuna forma di prugna, al cui interno viene racchiuso un foglietto di carta con su scritto il proprio desiderio; infatti è risaputo che Tenjin prima di diventare un kami, ovvero quando era in vita con il nome di Sugawara no Michizane, era patito per le prugne giapponesi; da qui la strana forma di questo amuleto che può essere sia portato a casa che appeso ad un albero di susino in attesa che maturi e faccia avverare il desiderio che contiene.

 

Storia

Il santuario Nishiki Tenmangu fu edificato nel 1003 d.C. nella città natia di Sugawara no Michizane, il nome mortale della persona diventata poi il kami Tenjin, e fu spostato e cambiato di nome varie volte nel corso dei secoli.

Dopo la morte di Sugawara no Michizane il santuario prese il nome di Kanki-ji e venne trasferito nella residenza del figlio dell’imperatore Saga dove rimase per quasi trecento anni, fino a quando non venne ceduto ad un tempio buddhista di Kyoto. Qui rimase finché Toyotomi Hideyoshi, intorno al 1590, avvio un rinnovamento urbanistico della città, obbligando vari templi e santuari a cambiare posizione; in quel momento il Nishiki Tenmangu venne spostato nella sua posizione attuale. Nel periodo Meiji, infine, il santuario si separò dal tempio buddhista, diventando completamente autonomo.

 

Mappa, come arrivarci

Indirizzo: 〒604-8042 Kyōto-fu, Kyōto-shi, Nakagyō-ku, Nakanochō

Il santuario è facilmente raggiungibile in quanto è situato all’estremità orientale del Mercato Nishiki. Inoltre dista pochi metri dalla stazione Shijo della metropolitana di Kyoto e dalla fermata Shijo Kawaramachi delle linee di bus di Kyoto numero 17 e 205.

 

Accesso, orari e costi

Giorni di chiusura
Sempre aperto tutto l’anno.

Orari
L’ingresso è consentito dalle ore 08:00 alle ore 20:00.

Costi
L’accesso al tempio è completamente gratuito.

Sito web in giapponese
Sito ufficiale del santuario Nishiki Tenmangu

Ti piace quest'articolo?
Metti mi piace alla nostra pagina Faebook per rimanere sempre aggiornato